F. F. Cannavò

Per valorizzare
la professione del farmacista

La Fondazione Francesco Cannavò


Il lavoro della Fondazione ha la finalità precipua di contribuire a mantenere il patrimonio
dei saperi professionali adeguato alla sfida dei tempi.
Curricula universitari, formazione post laurea e aggiornamento professionale rappresentano attività fondamentali per perseguire gli obiettivi statutari della Fondazione.
Tali ambiti di lavoro incrociano, in un rapporto di stretta interdipendenza, temi assai sensibili come l’occupazione, la qualità delle prestazioni, il riconoscimento dei ruoli: aspetti di assoluta rilevanza, soprattutto nelle governance sanitaria e priorità dell’agenda programmatica della politica professionale.

La Fondazione Francesco Cannavò, nata per valorizzare la professione del farmacista, pone nella sua attività particolare attenzione anche ai progressi delle scienze farmaceutiche, che evolvono con una rapidità troppo spesso più elevata di quella che accompagna i processi di ammodernamento dei curricula universitari e del sistema formativo ECM.
Una formazione moderna ed efficace deve essere utile all’operatore, deve essere efficacemente spendibile a beneficio dell’utente-paziente, deve poter agevolare l’occupazione, deve essere coerente con gli obiettivi di qualificazione professionale indicati dalla Fofi e con le linee di indirizzo politico da essa indicate.
In questo senso, la formazione e l’aggiornamento di cui la Fondazione Francesco Cannavò si fa carico, mirano ad incrementare le competenze scientifiche orientate verso una moderna governance sanitaria, la prevalente territorializzazione dei processi di cura, le attività di prevenzione comprendenti la promozione dei corretti stili di vita e gli screening, la presa in carico del paziente come presupposto per il potenziamento dell’ aderenza alle terapie e della gestione delle cronicità, l’erogazione dei “servizi cognitivi” ad elevato livello di specificità, validati, certificati e standardizzati.
Questo processo di “riconversione culturale” rappresenta la sintesi della mission principale della Fondazione Francesco Cannavò, attuandosi così gli scopi statutari dell’aggiornamento scientifico e culturale, la promozione di iniziative dirette alla formazione, al perfezionamento, alla qualificazione e all’orientamento professionale.

La Fondazione ottempera alla missione statutaria attraverso le seguenti attività:

  • Corsi di formazione nell’ambito del programma di Educazione continua in medicina (E.C.M.) rivolti ai farmacisti
  • Studi, ricerche e indagini sullo stato e l’evoluzione della professione del Farmacista con particolare riguardo ai giovani Farmacisti
  • Convegni, riunioni, seminari di studi inerenti le materie di interesse professionale e la politica sanitaria
  • Iniziative editoriali Per il progresso scientifico-culturale della professione del Farmacista
  • Borse di studio e di ricerca scientifica nelle materie farmaceutiche
  • Farmacistapiù, Farmalavoro, Rassegna Stampa per il Farmacista, Newsletter di aggiornamento professionale.
  • Istituzione, promozione e sovvenzione, nell’ambito di Farmacistapiù, di borse di studio e di ricerca scientifica nelle materie farmaceutiche e, più in generale, in quelle di competenza del laureato in Farmacia e C.T.F.

La Fondazione Francesco Cannavò è nata nel 2004 dalla intuizione del Presidente della Federazione degli Ordini dei Farmacisti Italiani, Giacomo Leopardi.
Da allora, la Fondazione Cannavò opera con grande efficacia in un ambito fondamentale quale la formazione e l’aggiornamento del professionista, rappresentando un riferimento per i farmacisti italiani. Ha inoltre contribuito ad approfondire la conoscenza degli orientamenti e delle condizioni reali della categoria, ha sviluppato iniziative e servizi come la piattaforma FarmaLavoro e ha dato vita a FarmacistaPiù, la più rilevante assise dei farmacisti italiani.

FRANCESCO CANNAVÒ Il Dott. Francesco Cannavò è stato Presidente dell’Ordine dei Farmacisti di Messina dal giugno 1944 al dicembre 1981. Ha ricevuto la medaglia Giongo il 14 dicembre 1963.
Nel 1964 è stato eletto alla Presidenza della Federazione degli Ordini dei Farmacisti Italiani, ricoprendo l’incarico fino al 1985.
In data 15 aprile 1985 è stato nominato Presidente Onorario della Federazione degli Ordini dei Farmacisti Italiani.
Sotto la sua Presidenza è meritevole di nota l’approvazione della L. 475/1968, che ha introdotto la trasferibilità dell’autorizzazione all’esercizio della farmacia, nonché il principio di libera scelta della farmacia.
Fu protagonista delle disposizioni contenute nella L. 221/1968 in materia di farmacie rurali. Unitamente all’allora Presidente della Federfarma Dott. Giacomo Leopardi si prodigò per l’approvazione della L. 395/1977 che abolì lo sconto a carico delle farmacie e di pari efficacia fu l’impegno profuso a sostegno della L. 833/1978 istitutiva del Servizio Sanitario Nazionale. Nel 2004, su iniziativa del suo successore Dott. Giacomo Leopardi e del Comitato Centrale della Fofi, in suo onore e a sua memoria, fu istituita la Fondazione Francesco Cannavò, allo scopo di valorizzare la figura del farmacista, anche attraverso iniziative per l’aggiornamento tecnico, scientifico e culturale.
Nato a Messina il 16 luglio 1907 si spense nella terra natia il 12 dicembre 1995.

GIACOMO LEOPARDI
Nato a Genova il 19 dicembre 1928, si laurea in Farmacia all’Università “La Sapienza”
di Roma nel dicembre 1950.
Dopo aver svolto molteplici e variegate attività professionali, tra cui Direttore di Galenitalia (grossista di medicinali) e titolare di farmacie in gestione provvisoria, nel 1963 acquista la sua prima farmacia a Roma in Via delle Botteghe Oscure.
Leopardi inizia la sua vita nelle istituzioni della professione prima come Consigliere e poi come Presidente dell’Ordine dei Farmacisti di Roma dal 1972 al 2 aprile 2003.
Dopo esserne stato Tesoriere e Segretario nel 1975 diventa Presidente di Federfarma fino al 1985, promuove lo sviluppo dell’Associazione fino a conseguire importanti risultati sindacali, tra i quali l’abolizione dello sconto dovuto dalle farmacie (L.395/1977) e la riforma del Servizio Sanitario Nazionale (Legge 23 dicembre 1978, n. 833), con il convenzionamento di tutte le farmacie con il SSN e la successiva stipula della prima Convenzione Nazionale farmaceutica (D.P.R. 15/09/1979).
Nel 1985 viene eletto Presidente della Federazione Nazionale degli Ordini dei farmacisti,
ruolo elettivo al quale è stato chiamato fino al 1° febbraio 2009.
Dall’8 giugno 1998 fino a giugno 1999 assume il ruolo di Presidente del PGEU (Gruppo
Farmaceutico dell’Unione Europea), l’Associazione europea che rappresenta oggi circa 400.000 farmacisti comunitari provenienti da 30 paesi europei.
Dal 2004 fino al 2015 (anno della sua morte) ricopre la carica di Presidente della Fondazione Francesco Cannavò, istituita al fine di valorizzare la figura del farmacista curandone l’aggiornamento tecnico, scientifico e culturale, in memoria dell’autorevole figura professionale ed umana del Dr Francesco Cannavò.
Leopardi è stato eletto anche parlamentare europeo dal 1994 al 1999.
Le sue elevate qualità umane e professionali hanno trovato riconoscimenti nell’ambito della categoria, delle istituzioni, della politica nazionale ed europea e del contesto relazionale, come attestano la Medaglia d’oro al merito della Sanità pubblica e le insegne di Cavaliere di Gran Croce al merito della Repubblica Italiana, volendo citare solo alcune delle più prestigiose onorificenze che gli sono state conferite.

RESPONSABILE AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE
Dott. Alberto Melloncelli

I dati pubblicati on line nella presente sezione non sono liberamente utilizzabili da chiunque per qualunque finalità. L'obbligo previsto dalla normativa in materia di trasparenza di pubblicare dati in formato aperto non comporta che tali dati siano anche "dati aperti", intendendosi dati liberamente utilizzabili da chiunque per qualunque scopo. Il riutilizzo dei dati personali non deve pregiudicare, anche in conformità al Reg. UE 2016/679 e del D.Lgs. 101/2018 di integrazione del Codice Privacy, il diritto alla privacy dei soggetti interessati.

La Fondazione informa che i dati personali sono riutilizzabili in termini compatibili con gli scopi per i quali sono raccolti e nel rispetto delle norme sulla protezione dei dati personali. I dati sensibili e giudiziari non possono essere riutilizzati. A conforto di quanto sopra si allegano le "Linee guida in materia di trattamento di dati personali, contenuti anche in atti e documenti amministrativi, effettuato per finalità di pubblicità e trasparenza sul web da soggetti pubblici e da altri enti obbligati", pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 134 del 12 giugno 2014

Disposizioni generali

Regolamento Consiglio Superiore

Statuto

Allegati:

Statuto

Atto costitutivo

Organizzazione

Organigramma

Articolazione degli uffici, telefono e posta elettronica

Uffici e contatti

Bandi di gara e contratti

Verbale e delibera in relazione alla gara d'appalto del 4 agosto 2016

Avviso pubblico del 19 giugno 2019 per la ricerca di sponsorizzazione mista delle attività statutarie della fondazione francesco cannavò

Rimborsi- indennità- gettoni organi Fondazione

Rendicontazione 5x1000

Relazione sintetica e programma dell'iniziativa FARMALAVORO

Procedura di Gara semplificata per affidamento servizi

Contratto comodato sede fondazione

Avviso Art. 19 DLGS 50-2016 Contratti di sponsorizzazione

Aggiudicazione definitiva alla Gara d'Appalto del 4 agosto 2016

Bilanci

Bilancio 2014

Allegati:

Bilancio 2014

Bilancio 2016

Bilancio 2015

Bilancio 2017

Allegati:

Bilancio 2017

Bilancio di previsione 2019

COMITATO SCIENTIFICO

Prof. Luca Pani

COORDINATORE

Dott. Marco Cossolo

Presidente Federfarma

Dott. Antonio Gaudioso

Segretario Generale Cittadinanzattiva

Dott. Eugenio Leopardi

Presidente Utifar

Prof. Alessandro Mugelli

Presidente Società Italiana di Farmacologia

Dott. Marcello Pittaluga

Presidente Ordine dei Farmacisti della Provincia di Alessandria

Dott. Sigismondo Rizzo

Presidente Ordine Provinciale dei Farmacisti di Enna

Prof.ssa Maria Angela Vandelli

Presidente Ordine dei Farmacisti di Modena

Dott. Giovanni Zorgno

Presidente Ordine dei Farmacisti di Savona

CONSIGLIO SUPERIORE

Dott. Ido Benigni

Presidente dell'Ordine dei Farmacisti di Ascoli Piceno e Fermo

Dott. Cesare Priamo Garau

Presidente dell'Ordine dei Farmacisti delle provincie di Nuovo e Ogliastra

Dott. Cesare Lapidari

Presidente dell'Ordine dei Farmacisti di Novara e del Verbano Cusio Ossola

Dott. Riccardo Mastrangeli

Presidente dell'Ordine dei Farmacisti di Frosinone

Dott. Francesco Settembrini

Presidente dell'Ordine dei Farmacisti di Taranto


Sostienici con il 5X1000

Sostieni la Fondazione Francesco Cannavò con il tuo 5X1000. A te non costa nulla - essendo una quota d'imposta a cui lo Stato rinuncia - sostieni il farmacista e la sua formazione.
Come fare? È davvero semplice:

  • Compila il modulo 730, il CU oppure il Modello Unico;
  • Firma nel riquadro "Sostegno delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale, delle associazioni di promozione sociale...";
  • Indica il codice fiscale dell'associazione: 07840931005;
  • Anche chi non compila la dichiarazione dei redditi, ovvero chi ha solo il modello CU fornitogli dal datore di lavoro o dall'ente erogatore della pensione, può destinare il 5x1000.

C.F. 07840931005

vedi anche